Cartoline della mia estate

Punta Aderci

Zurigo, 2 settembre 2020

Guardo fuori dalla finestra e vedo qualche timido raggio di sole che cerca di illuminare il bosco vicino a casa. Ormai non scrivo più in balcone – l’aria è diventata troppo frizzante – ma mi piace mentre scrivo continuare ad alzare ogni tanto lo sguardo e vedere la natura che mi circonda, quindi ho posizionato il tavolo in legno che solitamente si trova in balcone sotto alla finestra della camera. Le foglie sono ancora verdi, ma presto cambieranno colore e buona parte del bosco si tingerà di giallo, arancione, rosso e marrone: tonalità calde, proprio quelle che piacciono a me. In sottofondo si sente ancora il cinguettio degli uccellini, si vede qualche scoiattolo che si sposta velocemente da un ramo all’altro e per la strada si intravede ancora qualche famiglia che attrezzata di zaini e giochi va con i figli sulla collina per fare un picnic. Nonostante l’estate non sia ancora ufficialmente finita, però, qui a Zurigo sembra già autunno e occorre indossare la giacca a vento quando si esce. Forse è per questo brusco cambio della temperatura (fino a pochi giorni fa mi trovavo in Abruzzo, dove c’erano più di 30 °C), che per me l’estate è già terminata e sono pronta ad affrontare i prossimi mesi autunnali, che sono carichi di aspettative.

Settembre e gennaio sono mesi molto simili per me: entrambi rappresentano un nuovo inizio. Infatti con lo stesso entusiasmo con cui i primi giorni dell’anno stilo la mia lunga lista di buoni propositi, anche con l’arrivo di settembre mi viene d’istinto di annotare, con la stessa euforia, una serie di obiettivi. Quelli di questo autunno sono pochi, ma importanti. Oltre a continuare a coltivare i miei interessi – la lettura e la scrittura in primis – teoricamente dovrò svolgere un tirocinio per concludere il percorso formativo del master iniziato a febbraio. La voglia di lavorare è tanta e non vedo l’ora di iniziare a mettere in pratica quanto appreso nell’ultimo periodo.

Rocca Calascio, Abruzzo

La mia estate

Come avevo scritto in un precedente post, nella mia estate erano previsti due bei viaggi: uno in Europa e uno oltreoceano. Nonostante entrambi siano stati rimandati a momenti migliori, devo ammettere che la mia è stata comunque un’estate molto appagante per me, ricca di emozioni, di viaggi e di amore. Sono molto grata, infatti, alla mia famiglia, a quella del mio fidanzato e a Gianluca stesso, per le piacevoli giornate che abbiamo trascorso insieme sia in Italia che in Svizzera.

Fino a poco tempo fa ero solita mandare agli amici più stretti una cartolina dei posti che visitavo, ma con il costante utilizzo dei social mi pare che queste cartoline abbiano perso un po’ il loro fascino – o forse ne stanno acquisendo di più, non so. In tempo reale amici e parenti possono seguire le nostre avventure in viaggio – e questo è un bene, non dico il contrario – ma mi sembra che si siano ormai perse quell’eccitazione di raccontare e quella curiosità di sentire esperienze vissute in Paesi vicini e lontani.

Sono comunque un’amante delle immagini e credo fortemente nell’arte di raccontare esperienze ed emozioni sia attraverso le fotografie che attraverso le parole, per cui ho pensato di scrivere questo blog post in cui vi mostro e vi racconto delle bellezze che ho avuto la fortuna di vedere negli ultimi tre mesi.

Nonostante questa estate non mi sia allontanata troppo, ho scoperto dei luoghi bellissimi: un mare cristallino, un lago a forma di cuore, un fiume dall’acqua fresca e limpida, un panorama mozzafiato a oltre 2.000 metri, una riserva naturale che mi ha ricordato un canyon americano, due borghi che sembrano usciti da una fiaba e una vista meravigliosa dall’alto sul circuito di Fiorano. Con la mia cara reflex ho immortalato tutto questo e ho selezionato per voi una ventina di foto per riassumere la mia estate.

Ecco quindi le mie 20 cartoline per voi!

Cartolina da Mantova

tortelli mantovani

A giugno sono stata a Mantova in giornata. Una città elegante e raffinata che vi consiglio di visitare. Oltre al meraviglioso Palazzo Te, uno dei palazzi rinascimentali più belli d’Italia, imperdibile è la visita alla Camera degli Sposi (Camera Picta, ossia dipinta) affrescata da Mantegna. Immancabile, poi, un piatto di gustosi tortelli: quelli tipici di Mantova hanno il ripieno di zucca e  amaretti. Una vera delizia!

Cartolina da San Giovanni in Persiceto

San Giovanni in Persiceto

In provincia di Bologna si trova il paese di San Giovanni in Persiceto la cui Piazzetta degli inganni è abbellita da tanti murales colorati che raffigurano animali, fiori e ortaggi. Imperdibile una sosta a L’officina del gusto, dove vi suggerisco di ordinare la petroniana, vale a dire la cotoletta alla bolognese con culatello, scaglie di parmigiano e crema di latte. Una bontà!

Cartolina da Fiorano

Tour in elicottero - Ca' del Rio

Questa cartolina ve la mando dal mio paese, Fiorano Modenese. A fine agosto Ca’ del Rio Resort mi ha permesso di vivere un’esperienza incredibile: un tour in elicottero. È stata una vera emozione ammirare da una prospettiva differente luoghi a me familiari, quali il castello di Formigine e il circuito di Fiorano. La prossima settimana troverete sul blog il post dedicato a questo tour, intanto ringrazio nuovamente Eniz, per avermi proposto questa meravigliosa avventura, e Marco, il pilota, che con la sua simpatia mi ha piacevolmente intrattenuta prima e durante il volo.

Cartolina dal lago di Fiastra

Il lago di Fiastra e le Lame Rosse

Dalle Marche vi mando ben tre cartoline. Prima a giugno poi ad agosto ho avuto il piacere di visitare questa bellissima regione il cui entroterra mi ha sorpreso molto. In provincia di Macerata ho scoperto il lago di Fiastra, un bacino d’acqua artificiale che incanta per il suo colore turchese. In questo lago è possibile sia fare il bagno che fare kayak, per cui se lo visitate in estate ricordatevi il costume.

Cartolina dalle Lame Rosse

Il lago di Fiastra e le Lame Rosse

Dal lago di Fiastra parte il sentiero che conduce alle Lame Rosse, delle particolari formazioni rocciose che per la loro forma e il loro colore ricordano i canyon americani. Il percorso non è tanto semplice, per cui vi consiglio di indossare delle scarpe da trekking e di portare con voi delle racchette e dell’acqua, ma la fatica verrà ricompensata: lo scenario è incredibile, quasi surreale! Seguendo questo link trovate il post dedicato al lago di Fiastra e alle Lame Rosse.

Cartolina dalle Marmitte dei Giganti

Marmitte dei Giganti

In provincia di Pesaro e Urbino, invece, ho visitato il sito delle Marmitte dei Giganti, delle gole che caratterizzano le valli fluviali delle Marche. Si tratta di particolari formazioni prodotte dall’energica corrente fluviale che, portandosi dietro ciottoli, modella le sponde del fiume creando delle cavità rotondeggianti simili a delle marmitte, grandi tegami utilizzati per cuocere la minestra.

Cartolina da Punta Aderci

Punta Aderci, Abruzzo

Dall’Abruzzo, dove ho trascorso buona parte dell’estate, vi mando tante cartoline. Sia a giugno che ad agosto ho visitato la Riserva Naturale di Punta Aderci, in provincia di Chieti. Un’area protetta meravigliosa che offre spiagge dall’acqua cristallina, come questa della cartolina, ma anche sentieri ed itinerari interessanti immersi nella natura. Sul blog trovate il post dedicato a questo luogo incontaminato.

Cartolina da Punta Aderci

Punta Aderci

Ebbene sì, un’altra cartolina dalla bellissima Punta Aderci. Credo che sia uno dei luoghi più belli e suggestivi visitati quest’anno. Sicuramente una perla che non potete perdervi se vi recate in Abruzzo. Orribile è la notizia degli incendi divampati l’ultimo weekend di agosto in diversi punti della regione, tra cui anche in questa riserva naturale. E ancora più tremendo è leggere che dietro a questi incendi c’è spesso la mano dell’uomo.

Cartolina dalla Costa dei Trabocchi

Trabocco Punta Aderci

Credo che i trabocchi abbiano un fascino tutto loro. Antiche macchine da pesca oggigiorno adibite a ristoranti in cui si mangia il pescato del giorno. La Costa dei Trabocchi si estende lungo il litorale del basso Adriatico, per cui si trovano trabocchi sia in Abruzzo (a partire da Ortona), che in Molise e in Puglia. Potete scoprire qualche curiosità in più sui trabocchi leggendo questo mio post.

Cartolina da Civitella del Tronto

Civitella del Tronto

Forse non tutti sanno che in provincia di Teramo si trova Civitella del Tronto che conta poco più di 4.000 abitanti. Il borgo è un susseguirsi di vicoli stretti, progettati per difendere la fortezza da possibili attacchi nemici e intrappolare così gli assalitori. Tra questi vicoli spicca Ruetta, che oggigiorno insieme a poche altre viuzze sparse per la nostra penisola si contende il primato di strada più stretta d’Italia. Ruetta, infatti, è larga solamente 40 cm.

Cartolina da Atri

Riserva Naturale dei Calanchi di Atri

Se penso a un panorama abruzzese, penso di immediato a questo della cartolina, quindi agli ulivi e alle colline. L’Abruzzo è una regione incredibilmente ricca che offre un ampio ventaglio di attività per tutti i gusti: dalle belle spiagge, alle escursioni in montagna, dalle città d’arte ai borghi dell’entroterra. Durante il mio soggiorno estivo in Abruzzo ho visitato la Riserva Naturale dei Calanchi di Atri, un’oasi che vi suggerisco di scoprire soprattutto in questo periodo, quando le temperature sono più miti.

Cartolina dal fiume Tirino

In canoa sul fiume Tirino

Tra le varie esperienze vissute questa estate non poteva mancare una gita in canoa. Ho partecipato, infatti, all’escursione organizzata da Il Bosso per scoprire il bellissimo fiume Tirino, ritenuto il fiume più pulito d’Italia. Lungo meno di 20 km, attraversa i comuni di Capestrano (in provincia dell’Aquila) e di Bussi sul Tirino (in provincia di Pescara) prima di immettersi nell’Aterno-Pescara, il fiume più lungo d’Abruzzo. Presto sul blog vi parlerò di questa entusiasmante escursione.

Cartolina da Rocca Calascio

Rocca Calascio

In provincia dell’Aquila, a 1460 metri d’altitudine, si trova Rocca Calascio, inserita dalla National Geographic nella classifica dei 15 castelli più belli al mondo. Dalla Rocca, visitabile gratuitamente tutti i giorni, si gode di una vista spettacolare sui rilievi del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Se siete curiosi di sapere quali film sono stati girati a Rocca Calascio, vi lascio il link di un mio vecchio post.

Cartolina dal lago di Scanno

Lago di Scanno

Sempre in provincia dell’Aquila si trova un altro luogo imperdibile: il lago di Scanno che, ammirato da un determinato punto panoramico, sembra essere a forma di cuore. Il percorso per raggiungere questo ambito punto è un po’ difficile e molto poco segnalato, per cui nelle prossime settimane pubblicherò un post dedicato a questo sentiero.

Cartolina dal lago di San Domenico

Lago di San Domenico

Poco distante dal lago di Scanno si trova un altro lago altrettanto bello: il lago di San Domenico, nelle cui acque è vietato immergersi. Sarebbe un luogo di culto – qui si trova l’eremo di San Domenico – quindi dovrebbe essere avvolto dal silenzio, ma ad agosto, soprattutto durante i weekend, il lago diventa la meta prediletta per le gite fuori porta. Immaginate, quindi, quanta gente e soprattutto quanto caos. Nonostante la musica alta che indubbiamente disturbava, sono rimasta affascinata dai colori dell’acqua. Spero di tornarci presto, casomai in autunno o in inverno per vedere il lago di San Domenico avvolto da colori caldi o dalla neve.

Cartolina da Zurigo

Padiglione Le Corbusier, Zurigo

Probabilmente quest’anno ho passato più giorni a Zurigo – dove vive il mio fidanzato – che in Italia. Questa città svizzera, come ho già scritto in vari articoli, è semplicemente affascinante. Il suo centro storico è un gioiellino e offre al visitatore un’ampia possibilità di scelta tra musei ed escursioni. Sulla sponda destra del lago di Zurigo si trova il padiglione di Le Corbusier che colpisce per la sua struttura e i suoi colori. Il padiglione è visitabile tutti i giorni eccetto il lunedì da maggio a novembre – vi lascio il link della pagina ufficiale per consultare gli orari di apertura e le tariffe.

Cartolina da Zurigo

Giardino cinese di Zurigo

Sembra che questa foto sia stata scattata in qualche paese orientale, invece è stata scattata in Svizzera. Poco distante dal padiglione di Le Corbusier, infatti, si trova il bellissimo giardino cinese, il cui ingresso è gratuito. Questa estate ho passeggiato molto per Zurigo e ho così scoperto dei giardini meravigliosi. Oltre a quello cinese vi consiglio di visitare il giardino botanico e la collezione di piante succulente.

Cartolina da Zürichberg

Zürichberg, Zurigo

Con questa cartolina vi mostro il bellissimo panorama che ammiro quando esco di casa e vado a passeggiare per il bosco. Il mio fidanzato vive nei pressi di Zürichberg, la collina di Zurigo, e la vista da quassù (siamo oltre i 600 metri) per me è stupenda. Mi rilassa vedere in lontananza il lago e le montagna. Durante i mesi di lockdown, che ho trascorso qui a Zurigo, il mio toccasana è stata proprio questa vista.

Cartolina dal Monte Pilatus

Monte Pilatus

Una delle gite estive più belle è stata l’escursione al Monte Pilatus, nel cuore della Svizzera. Amo la montagna e una giornata trascorsa ad alta quota camminando per i sentieri ed entrando a stretto contatto con la natura per me è molto appagante e rigenerante. Oltre ai bellissimi panorami che si ammirano dalla cima del Monte Pilatus (2132 metri s.l.m), l’intera escursione è stata una piacevole avventura. Abbiamo, infatti, optato per lanello d’oro, che permette di raggiungere la vetta e poi rientrare a Lucerna utilizzando ben cinque mezzi: il battello, la cremagliera, la funivia, la cabinovia ed infine l’autobus. Presto sul blog vi parlerò di questa gita, intanto vi lascio questa cartolina.

Cartolina da Lucerna

Lucerna

A gennaio ero stata in giornata a Lucerna e nonostante il freddo e il cielo grigio mi ero innamorata dell’eleganza di questa città svizzera. Questa estate, quindi, il desiderio di rivederla con temperature più piacevoli era tanto, per cui ho approfittato dell’escursione al Monte Pilatus per fare una passeggiata in centro, soprattutto lungo il Kapellbrücke, il Ponte della Cappella, che nei mesi primaverili ed estivi è abbellito da tanti gerani.

Si pubblica il giovedì!

Ecco, quindi, dove ho passato l’estate. Vi ho promesso nuovi articoli per parlarvi in modo più approfondito di tutte queste esperienze e di molto altro, per cui ricordatevi questi nuovi appuntamenti: ogni giovedì pubblicherò un nuovo blogpost. Il prossimo, ossia quello che verrà pubblicato giovedì 10 settembre, sarà dedicato al tour in elicottero.

E la vostra estate come è stata? Avete qualche bel progetto per questo autunno? Raccontatemelo nei commenti, vi leggo sempre molto volentieri.

Un abbraccio,

Valentina

20 thoughts on “Cartoline della mia estate

  • Anonimo
    settembre 3, 2020, 2:24 pm

    Le tue cartoline da…mi hanno lasciato senza parole!!! Bellissime le foto come i luoghi che hai visitato.
    Ti auguro un autunno ugualmente ricco e bello di soddisfazioni.
    Un abbraccio
    Dora

  • settembre 4, 2020, 10:15 am

    Ciao Valentina,
    devo dire che hai passato proprio delle belle vacanze anche se hai dovuto rimandare i tuoi viaggi!
    E cmq questa idea delle cartoline sul blog mi piace davvero tanto.
    Grazie per gli spunti che mi hai dato sulle vicine Marche,
    buon weekend

    • settembre 5, 2020, 12:45 pm

      Grazie Stefania, sì, nonostante tutto non posso di certo lamentarmi di questa estate.
      Felice weekend a te!

  • settembre 4, 2020, 10:58 am

    Che luoghi meravigliosi che hai visitato, nonostante tutto hai girato in lungo e largo. Bellissima l’idea di raccontare tutto tramite delle cartoline; perché a volte le immagini parlano più delle parole

    • settembre 5, 2020, 12:46 pm

      Ciao Ilenia, sì, sono stata molto fortunata. Ho avuto la possibilità di muovermi sia in Italia che in Svizzera scoprendo dei luoghi davvero belli.
      Mi fa piacere che ti sia piaciuta l’idea del post, ti ringrazio.

  • settembre 4, 2020, 2:58 pm

    Purtroppo l’estate è finita un pò per tutti, anche se il clima è ancora gradevole. Vedo che comunque la tua estate non è andata affatto male, adesso non resta che vedere cosa succederà l’anno prossimo!

    • settembre 5, 2020, 12:47 pm

      Speriamo in un autunno positivo! Un abbraccio Teresa

  • Maria grazia
    settembre 4, 2020, 8:45 pm

    La gioia di vivere che ti accompagna colora d’arcobaleno le parole che descrivono ciò che vedi e fanno venire la voglia di visitarle. Bravissima!

  • settembre 8, 2020, 8:15 am

    Bellissima, vivace e variegata la tua estate Valentina! A giudicare dai bellissimi posti che hai immortalato sembra anche lunghissima, quindi non rammaricarti dell’autunno svizzero anche se ti ha colto impreparata. Anche per me Settembre è il mese dei (buoni) propositi… incrociamo le dita

  • settembre 8, 2020, 8:18 am

    E direi che ti sei fatta comunque un bel giro! devo dire che tutti noi abbiamo rimandato i viaggi programmati, ma forse questo ci ha fatto scoprire cose che altrimenti non avremmo visto. Non tutto il male vien per nuocere!

  • settembre 8, 2020, 4:51 pm

    Resoconto di una bellissima estate! Rocca Calascio uno dei posti del mio cuore!

  • settembre 8, 2020, 5:02 pm

    Bellissima estate, quasi tutta italiana, piena di meraviglie naturali. Non avrei pensato di vedere così tanti post di luogi interessanti e suggestivi dopo l’inverno trascorso. E’ andata bene, nonostante tutto…

  • settembre 8, 2020, 5:24 pm

    Dalle tue cartoline, la tua è stata una bellissima estate. Non si finisce mai di scoprire posti nuovi.

  • settembre 8, 2020, 8:49 pm

    Un’estate intensa e ricca di bei luoghi visitati ti avranno dato una buona ricarica per i nuovi inizi di settembre!

  • settembre 9, 2020, 11:05 am

    Nonostante i mancati viaggi programmati, hai comunque visitato luoghi stupendi. Coraggiosa con il volo in elicottero! Io ne ho un po’ paura da un lato, ma dall’altro questa esperienza mi affascina. Buon autunno

  • settembre 9, 2020, 4:52 pm

    Anche la mia estate non è andata come doveva, ma è stata ricca lo stesso! Ho visitato la Maremma Toscana, la Costiera Amalfitana, la Calabria e l’Abruzzo, anche se solo per pochi giorni!

  • settembre 9, 2020, 6:19 pm

    Ma quante belle cartoline! 🙂 Ho preso appunti perchè mi piacerebbe visitare alcuni luoghi tra Marche e Abruzzo. Grazie per questi consigli di viaggio! Cartoline stupende!

  • settembre 9, 2020, 9:09 pm

    Le tue cartoline italiane sono splendide, ma anche la vista dal tavolo dove scrivi, sembra essere molto promettente. Adoro l’autunno e non vedo l’ora le foglie si tingano di caldi colori aranciati anche qui!

Lascia un commento