Crociera annullata? Ecco cosa fare

Costa Crociere, crociera annullata

Annullata la crociera inaugurale di Costa Smeralda

Buongiorno cari lettori, oggi voglio parlarvi di un imprevisto che purtroppo può succedere a qualsiasi viaggiatore, vale a dire l’annullamento di una vacanza.

Forse ricorderete che l’anno scorso, in maniera molto entusiasta, vi avevo annunciato che avrei partecipato al battesimo di Costa Smeralda, la nuova nave della compagnia Costa Crociere, e al viaggio inaugurale di una settimana nel Mediterraneo (seguendo questo link potete leggere l’articolo). Purtroppo, però, una decina di giorni fa, quindi a neanche due mesi dalla partenza (il battesimo, infatti, era previsto nel porto di Savona domenica 3 novembre e il viaggio inaugurale sarebbe cominciato lunedì 4 novembre), io e la mia famiglia abbiamo ricevuto un comunicato ufficiale da parte di Costa Crociere che informava i suoi clienti dell’annullamento del viaggio in quanto la nave non sarà pronta per quella data.

Cosa fare quando una crociera viene annullata

Dopo aver “digerito” questa notizia tutt’altro che piacevole – sia io che i miei genitori, come potete ben immaginare, sognavamo di partecipare al battesimo di una nave e trascorrere qualche giorno di relax a bordo serviti e coccolati – ci siamo messi in contatto con Costa Crociere per valutare come procedere. Le opzioni proposte sono state tre:

  1. Pianificare un nuovo viaggio su Costa Smeralda – che dovrebbe essere pronta a partire dal 30 novembre 2019 e per tutto l’anno 2020 rimarrà nel Mediterraneo – con uno sconto del 30% sul prezzo finale della cabina, scegliendo una partenza tra le seguenti date: 18/01, 01/02, 08/02, 22/02, 29/02, 07/03, 14/03, 28/03, 18/04, 02/05, 09/05 0 16/05 2020.
  2. Trasferire la somma versata per la crociera a bordo di Costa Smeralda su un’altra crociera, con partenza da ottobre 2019 fino a maggio 2020 (escluse le partenze di Natale, Capodanno e Pasqua) con la nota che il nuovo viaggio scelto abbia una durata inferiore o pari al numero di notti prenotate inizialmente su Costa Smeralda. Anche in questo caso è previsto uno sconto del 30% sulla cabina (non sui voli, nel caso nel nuovo viaggio fossero inclusi dei trasferimenti in aereo).
  3. Nel caso non si trovasse una soluzione compatibile con le esigenze del cliente, Costa propone il totale rimborso dell’importo versato per la crociera a bordo di Costa Smeralda.

Abbiamo immediatamente escluso la prima proposta in quanto per il 2020 abbiamo altri progetti. Ci siamo, quindi, concentrati sulla seconda, valutando alcune crociere con partenza novembre e dicembre 2019. Purtroppo, però, le uniche due crociere che ci interessavano (una negli Emirati Arabi e un’altra nell’Oceano Indiano) hanno una durata superiore alle 6 notti prenotate con Costa Smeralda e di conseguenza non era possibile effettuare il cambio usufruendo dello sconto del 30% sul prezzo finale della cabina. Abbiamo optato, quindi, per la terza proposta, ossia per il rimborso.

Ogni compagnia di crociere propone, ovviamente, possibili soluzioni che in qualche modo si spera possano accontentare tutti i clienti. Io vi ho riportato il caso di Costa Crociere, avendo vissuto questa esperienza in prima persona. Non è la prima volta che ci (a me e alla mia famiglia) troviamo di fronte a una situazione simile. Nell’estate del 2013, infatti, dopo aver prenotato una crociera di una settimana prevista nel mese di febbraio 2014 nel Mar Rosso per scoprire l’Egitto, l’Israele e la Giordania, Costa Crociere ci ha comunicato la sospensione delle crociere nel Mar Rosso (ad oggi ancora non disponibili) in seguito alla cosiddetta “Primavera araba”. In quell’occasione, invece del rimborso, abbiamo optato per un’altra crociera, ed è così che nel febbraio del 2014 siamo volati ad Abu Dhabi e ci siamo imbarcati su Costa Fortuna, visitando gli Emirati Arabi e l’Oman in sette giorni.

Indubbiamente l’annullamento quasi improvviso dei viaggi a bordo di Costa Smeralda programmati per il mese di novembre ha creato non pochi disagi e problemi sia alla compagnia crocieristica che ai clienti. Immaginate, tanto per fare un esempio, le ferie fissate con mesi di anticipo e il trovarsi, quasi all’ultimo, la vacanza annullata! Il dispiacere ovviamente è tanto, anche perché ero molto curiosa di scoprire la nuova nave di Costa Crociere e l’idea di partecipare al battesimo e al viaggio inaugurale mi emozionava molto. Cerco, comunque, di rimanere positiva, pensando alla prossima occasione in cui potrò sfoggiare l’abito di gala scelto per la prima serata a bordo di Costa Smeralada (quella del battesimo, quando viene rotta la bottiglia in segno di buon auspicio) e ai prossimi viaggi. Per me sognare, e poi, se possibile, pianificare nuove vacanze è sempre una fantastica “medicina”.

Quest’anno, dunque, non ci saranno crociere per me, ma in compenso tra poche settimane partirò per un viaggio completamente diverso: una settimana on the road nel sud della Spagna con il mio fidanzato.

Un abbraccio,

Valentina

14 thoughts on “Crociera annullata? Ecco cosa fare

  • settembre 27, 2019, 7:50 am

    Credo che per il disagio creato deludendo le aspettative dei turisti, la Costa Crociere avrebbe dovuto fare ben più che rimborsare l’importo già versato o proporre uno sconto per altre destinazioni. Purtroppo non hai molte alternative e mi piace l’ottimismo con cui affronti la delusione: ci saranno altre occasioni per indossare il tuo magnifico abito da sera!

    • settembre 27, 2019, 8:26 am

      Hai perfettamente ragione Antonella, anche i miei genitori la pensano come te! Pazienza, speriamo di fare presto un viaggio insieme 🙂 La positività, spesso, è un tratto che mi contraddistingue 🙂

  • settembre 27, 2019, 7:57 am

    Capisco sicuramente il dispiacere iniziale. Una parte emozionante del viaggio è anche l’attesa, il sognare i luoghi da vedere, perchè no, le cose da portare compresi gli outfit da utilizzare. Avete fatto bene a chiedere il rimborso, potete sfruttare magari l’importo per un viaggio fai da te 🙂

  • settembre 27, 2019, 8:31 am

    Che nervoso quando si è costretti ad annullare una vacanza! Non ho mai fatto una crociera quindi non sapevo che Costa offrire offrisse queste tre possibilità.
    Proprio un paio di mesi fa è capitato di dover cancellare una vacanza perché mia zia, che doveva partire con loro, si è rotta una caviglia. Per fortuna avevano fatto l’assicurazione quindi hanno ottenuto un rimborso quasi completo.

    • settembre 27, 2019, 8:34 am

      In questo caso, dal momento che l’annullamento della crociera non è dipeso da noi ma dalla stessa compagnia di crociere, ad ogni cliente spetta il rimborso completo della quota versata.

      Ha fatto bene tua zia a fare l’assicurazione! É sempre bene spendere qualcosa in più, ma essere coperti in caso di imprevisti

  • settembre 27, 2019, 9:04 am

    Non sono mai stata in crociera, non è il mio genere di viaggio. Ma vedersi annullare una vacanza è comunque fonte di rabbia. Anche se per fin di bene, ormai si è proiettati in quel viaggio tanto atteso, e vederlo svanire cosi fa venire un gran nervoso.

  • settembre 27, 2019, 2:43 pm

    Uffi uffi uffi! Concordo con qualche commento più su..la crociera non è il mio genere di viaggio ma in ogni caso anche io sarei rimasta molto delusa! Ti vedo però ben organizzata per procedere al tuo rimborso, ti auguro di utilizzarlo al meglio per un nuovo viaggio, e nel mentre in bocca al lupo per la Spagna!

  • settembre 30, 2019, 5:38 am

    Essere pronti a “cambiare strada”, qualsiasi essa sia, è una dote fondamentale per i viaggiatori. Spero tu possa ripartire presto.

  • ottobre 1, 2019, 4:54 pm

    Direi che Costa si è comportata bene nel proporre le soluzioni. Mi chiedevo: in una situazione del genere, in cui la compagnia offre una soluzione o un rimborso, l’assicurazione compartecipa a tutelare il cliente?

  • ottobre 1, 2019, 6:29 pm

    ciao. vi hanno detto il motivo dell’annullamento? perchè io stavo in italia precisamente a savona qualche giorno prima ( dal 14 settembre) ed ho visto che stanno ancora facendo i lavori in porto. In pratica stanno abbassando ancora il fondale in porto perche questa nave è piu’ profonda delle precedenti, quindi stanno (per dire) ancora scavando!!

  • ottobre 1, 2019, 8:32 pm

    Che peccato, indubbiamente l’annullamento di un viaggio già in programma e magari tanto sognato farebbe impazzire chiunque. Ancor più se si trattava della crociera inaugurale della Costa Smeralda, che si, sa di evento un po’ magico 😉 Però gli imprevisti nei viaggi capitano e bisogna essere preparati sia psicologicamente a guardare subito “oltre”, sia a livello pratico a capire come muoversi per far valere i propri diritti senza andare nel panico. Quindi, ottime le tue informazioni a riguardo!

    Né io né il mio compagno abbiamo mai fatto crociere, ma ci sta iniziando ad interessare parecchio l’argomento e ci piacerebbe molto provarne una 🙂

  • ottobre 2, 2019, 10:17 pm

    Gli imprevisti, purtroppo, possono essere sempre dietro l’angolo ma come te non bisogna abbattersi e rimandare la partenza a data da destinarsi! 🙂

  • ottobre 3, 2019, 12:32 am

    L’annullamento di un viaggio é una delusione che non oso neanche immaginare! Dopo mesi che si progetta e soprattutto si sogna quella settimana di meritato relax, crolla il mondo al sapere che tutti i piani fatti sfumano in un secondo e si deve cercare una soluzione. Devo dire però che le opzioni proposte per i clienti che hanno perso questa crociera non sono affatto male anzi.
    Spero che troviate una nuova meta, usando i soldi del rimborso dove poter andare!

Lascia un commento