Crociera nel Mediterraneo in autunno

Mini crociera nel Mediterraneo a novembre: Savona, Marsiglia e Barcellona

A fine novembre dell’anno scorso sono partita con i miei genitori e un bel gruppo di croceristi amici di Facebook per una mini crociera nel Mediterraneo. Siamo salpati un freddo sabato pomeriggio dal porto di Savona e a bordo di Costa Magica abbiamo navigato verso Marsiglia e poi verso Barcellona, due mete turistiche molto gettonate.

Un giorno credo che scriverò un post sui i pro e i contro delle vacanze in crociera, che per me  sono principalmente sinonimo di viaggi rilassanti e allo stesso tempo divertenti. Nel post di oggi, però, mi limito a consigliarvi di provare l’esperienza di un viaggio a bordo di una nave da crociera. Le crociere nel Mediterraneo sono senza dubbio le più richieste. Potete, infatti, notare dando un’occhiata al sito di Costa Crociere quanti itinerari vengano offerti durante tutto l’anno. Consiglio i viaggi nel Mediterraneo soprattutto in estate o in primavera inoltrata, in modo che possiate godervi i ponti esterni della nave, prendendo il sole e rilassandovi in piscina. Anche nei mesi autunnali e invernali le crociere nel Mediterraneo sono molto richieste, ma tenete conto del clima non sempre mite.

Nonostante questa mini crociera sia stata molto breve – è durata solo tre giorni – sia io che la mia famiglia ci siamo molto rilassati, trascorrendo un weekend spensierato a bordo di una nave Costa in cui siamo stati serviti in maniera impeccabile. Spesso abbiamo bisogno di trascorrere un weekend fuori casa per staccare dalla routine frenetica della settimana e una mini vacanza in crociera è sempre un’ottima soluzione!

Pronta per l’imbarco nel porto di Savona

Prima di imbarcarci, abbiamo passeggiato per il centro storico di Savona assaggiando un tipico street food ligure: la panissa, delle fette sottili, fritte e croccanti di farina di ceci servite dentro del pane bianco

Nel porto di Savona

Marsiglia, Francia

Domenica mattina siamo arrivati nel porto di Savona, dove ci hanno accolto un bel cielo azzurro e un sole splendente. Peccato, però, per il Mistral, un vento gelido che soffia sulla regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra da novembre fino a marzo! Di questa mini vacanza ricordo soprattutto il freddo patito in questa meravigliosa città francese che vi consiglio di visitare in primavera o in estate, quando le temperature sono decisamente più calde. Nonostante il forte vento e il freddo pungente, abbiamo deciso di visitare in poche ore tre luoghi simbolo di questa città costiera: la Cattedrale, il Mucem e il quartiere Le Panier. In realtà a Marsiglia c’è molto di più da vedere, come per esempio la Cattedrale de Notre-Dame de la Garde e il famoso Parco Naturale dei Calanchi, che vi consiglio di visitare in piena estate.

Dal porto di Marsiglia abbiamo preso un bus per raggiungere il centro città e da lì abbiamo passeggiato fino alla Cathedrale de la Major, un’imponente struttura a ridosso del mare rivestita di marmi bianchi e verdi. Vi consiglio la visita gratuita al suo interno: rimarrete sicuramente affascinati dalle sue lunghe navate e dai suoi famosi mosaici.

Abbiamo poi proseguito verso il Mucem – Musée des civilisations de l’Europe et de la Méditerranée – uno dei più grandi musei etnografici al mondo. Incuriositi dalla sua struttura architettonica, abbiamo visitato i due edifici del complesso: il Forte di Saint-Jean, un’antica fortezza risalente al XVII secolo, e il moderno J4, un padiglione di 40.000 m², progettato dall’architetto francese Rudy Ricciotti e inaugurato nel 2013, anno in cui Marsiglia è stata nominata capitale europea della cultura. Entrambi gli edifici, collegati fra loro da una passerella sospesa lunga 115 m, si possono visitare tutti i giorni gratuitamente.

J4

Interno del J4

La passerella che collega il J4 con il Forte di Saint-Jean

Il Mucem e la Cattedrale de la Major in lontananza

Forte di Saint-Jean

Il porto vecchio di Marsiglia, dove si concentrano mercati di pesce, caffè e ristoranti un po’ troppo cari

Porto Vecchio di Marsiglia, in lontananza si vede La Cathedrale Notre-Dame de la Garde

Prima di rientrare in nave, abbiamo passeggiato per il pittoresco quartiere di Le Panier, che occupa buona parte del centro storico di Marsiglia. Questo caratteristico quartiere, considerato per anni uno dei posti europei più pericolosi, gode oggigiorno di una buona fama, soprattutto dopo le migliorie apportate dalla città stessa e dalla Commissione Europea. Le case, le locande e le piccole botteghe sono state ristrutturate, pitturate con colori pastello e decorate con murales che incuriosiscono il visitatore. Il quartiere, abitato principalmente da pittori e artigiani francesi e immigrati del nord Africa, si presenta come un mix vivace e fresco di colori, tradizioni e culture.

Barcellona, Spagna

Barcellona, forse la città spagnola più conosciuta e amata, è stata la seconda e ultima tappa della nostra mini crociera nel Mediterraneo. Una città che io personalmente non amo, ma che attira in qualsiasi stagione dell’anno milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Avendola già visitata un paio di volte ed essendo il tempo a disposizione davvero scarso – la nave, infatti, è attraccata alle 8:00 ed è salpata alle 13:00 – abbiamo solamente passeggiato per la sua strada più famosa: La Rambla, un viale lungo più di 1 km su cui si affacciano palazzi storici, ristoranti e negozi.

Il porto di Barcellona

Lungo La Rambla

Lungo La Rambla si trova questo bizzarro edificio: Casa Bruno Cuadros, chiamata comunemente Casa de los paraguas (Casa degli ombrelli), che incuriosisce i passanti per le sue decorazioni eclettiche

Un drago cinese decora la Casa de los paraguas

Non potevamo non entrare nel famoso mercato di Barcellona La Boqueria, dove vi sono più di 300 bancarelle di pesce fresco, carne, frutta, prodotti tipici e soprattutto squisiti dolci. Questo vivace mercato al coperto si trova lungo La Rambla ed è aperto tutti i giorni eccetto la domenica dalle 8:00 alle 20:00.

In navigazione verso Savona, si torna a casa!

Buona domenica!!!

Valentina

12 thoughts on “Crociera nel Mediterraneo in autunno

  • Simona
    ottobre 16, 2018, 3:54 pm

    Una crociera di tre giorni wow! Non avevo mai pensato alle crociere come viaggi per il weekend o per un ponte lungo. Ho sempre pensato a viaggi a lunga durata, una settimana minimo ma anche 15/20 giorni. Per questo motivo ho sempre rimandato ma sapere della possibilità di fare anche solo 3 giorni mi piace un sacco. E poi ammetto che Barcellona e Marsiglia sono sempre state nella mia wishlist!

    • ottobre 16, 2018, 5:00 pm

      Ciao Simona, le mini crociere spesso sono una perfetta soluzione se si vuole “evadere” qualche giorno! Spesso, infatti, si fanno più per rilassarsi in nave che per visitare le varie mete. Comunque Marsiglia e Barcellona sono molto carine come città, ti consiglierei di visitarle con calma in 3-4 giorni, soprattutto Barcellona, che merita sicuramente una visita approfondita!

  • Sara
    ottobre 18, 2018, 7:46 am

    Prima cosa voglio dirti che le tue foto sono davvero bellissime! Complimenti. Mi ha colpito il tuo racconto di Marsiglia. Mio marito vorrebbe tanto provare a fare una crociera ma io sono sempre un po’ scettica. Chissà che non mi venga voglia di organizzare…

    • ottobre 18, 2018, 9:59 am

      Grazie mille Sara! A me le vacanze in crociera piacciono molto a prescindere dai luoghi che si visitano. Il relax e il divertimento a bordo sono garantiti! Io ti consiglierei di provare una crociera, anche breve, proprio nel Mediterraneo!Ci sono vari itinerari interessanti che sicuramente non deludono 🙂

  • anna di
    ottobre 31, 2018, 9:03 am

    In generale non mi piacciono le crociere, ma a dire il vero non le homai provate e soprattutto, non avevo mai pensato a crociere di pochi giorni. Mi hai dato una bellissima idea per un viaggetto semplice ma interessante. Questa ad esempio mi piace perchè ti da la possibilità di vedere molti posti senza lo stress di muoversi in auto! ottimo consiglio

    • novembre 1, 2018, 9:40 am

      Ciao Anna, a molte persone le crociere non fanno impazzire… io le trovo semplicemente fantastiche!! Ti consiglio intanto per provare una mini crociera nel Mediterraneo, così vedi un po’ come funziona la vita a bordo e capisci se è un tipo di vacanza che ti può piacere!

  • dicembre 5, 2018, 6:19 am

    Le crociere mi piacciono, le trovo un modo diverso di viaggiare, un viaggio itinerante senza la fatica degli spostamenti. Ogni tanto ci sta!

    • dicembre 5, 2018, 3:22 pm

      Ben detto Dani! Piacciono molto anche a me proprio perché sono vacanze all’insegna del relax!

  • dicembre 28, 2018, 6:54 pm

    La crociera è la mia vacanza (non viaggio) ideale! E anche ancora un’idea purtroppo 😂 comunque mi ha colpito molto lo Street food di Savona perché ricorda tantissimo le panelle siciliane.

    • gennaio 3, 2019, 6:02 pm

      Effettivamente la crociera è proprio una vacanza: relax e divertimento assicurati! Per lo Street Food di Savona ha stupito anche me.. non avevo mai assaggiato questo delizioso spuntino. Non conosco le panelle siciliane, ma se assomigliano alla panissa ligure allora saranno buonissime 🙂

  • agosto 3, 2019, 8:56 am

    E niente, le tue foto sono sempre le meglio! Domanda da un milione: ma quella valigiona rossa (bella pure lei!) era per una crociera di… tre giorni?!? Ahahah! 🙂

    • agosto 3, 2019, 8:59 am

      Grazie di cuore carissima 🙂 Ahahah sì, una grande valigia solo per una vacanza di tre giorni ahah non ho ancora imparato a viaggiare leggera 😉

Lascia un commento