Il sud di Lanzarote: Monumento Natural de Los Ajaches

Monumento Nacional de Los Ajaches

Le bellissime spiagge del Monumento Natural de Los Ajaches

Buongiorno cari lettori, eccomi di nuovo presente qui sul blog a raccontarvi dei miei viaggi!

Dopo avervi parlato a grandi linee della selvaggia isola di Lanzarote, descrivendola attraverso i suoi meravigliosi colori (Lanzarote e i suoi colori), e avervi presentato una mini guida di viaggio offrendovi alcuni consigli su Come organizzare una vacanza a Lanzarote, oggi voglio mostrarvi nel dettaglio il sud dell’isola e nello specifico il Monumento Natural de Los Ajaches, dove si trovano, a mio avviso, le spiagge più belle.

Spiaggia a Lanzarote

Il Monumento Natural de Los Ajaches è un massiccio vulcanico costituito principalmente da rilievi aridi e morbidi levigati nel corso dei secoli dal forte vento che caratterizza quest’isola. Questo importante patrimonio archeologico, in cui sono presenti incisioni e grotte, occupa la zona sud-orientale di Lanzarote, ossia l’area più antica, e per visitare tutte le spiagge che lo costituiscono occorre minimo mezza giornata.

Così come sono brulle le colline di quest’isola, anche le spiagge sono “spoglie” e selvagge. Non immaginatevi spiagge caraibiche dalla sabbia bianca munite di ombrelloni e sdraio, oppure di file di bar e ristoranti. Credo, infatti, che all’interno del parco si trovi solamente un chiringuito, ossia un chiosco, quindi vi consiglio di portarvi il pranzo al sacco e soprattutto dell’acqua. Se poi visitate questo parco in piena estate, credo che sia fondamentale portarsi un ombrellone.

Cosa vedere a Lanzarote

Playa Papagayo

Los Ajaches

Come avevo scritto in un precedente post, consiglio di noleggiare un’auto per esplorare l’isola. Questo parco naturale, uno dei tanti presenti a Lanzarote, si visita con molta più facilità e velocità in auto. Per accedere occorre comprare il ticket all’ingresso (3€ per macchina) e poi bisogna proseguire lungo una strada sterrata fino a raggiungere la prima spiaggia: Playa Mujeres, vasta, sconfinata e stupenda.

Monumento Natural de los Ajaches

Sud di Lanzarote

Lanzarote in Macchina

Vi consiglio di non limitarvi a stare in spiaggia, ma di percorrere, anche solo in parte, alcuni sentieri sui rilievi per ammirare un bellissimo panorama! Per questo un altro mio consiglio è quello di munirvi di scarpe comode (col senno di poi, avrei preferito indossare delle sneakers e non le All Star che mi hanno provocato alcune fastidiose vesciche ai piedi). La foto scelta per la copertina di questo articolo mostra la bellissima Playa Mujeres vista dall’alto di uno di questi brulli sentieri.

Spiaggia Lanzarote

Cosa vedere a Lanzarote

Sabbia Lanzarote

Spiagge a Lanzarote

Da Playa Mujeres in lontananza si intravede la località turistica di Playa Blanca, dove consiglio di alloggiare

Lanzarote, Ajaches

Dietro a queste rocce si intravede la famosa Playa Papagayo, presa d’assalto dai turisti in piena estate. Avendo visitato Lanzarote a febbraio, il mese più freddo, abbiamo trovato le spiagge quasi deserte, perfette, quindi, da immortalare con la macchina fotografica!

Spiagge di Lanzarote

Spiagge di Lanzarote

Spiagge a Lanzarote

Lanzarote: cosa vedere

Oltre alla sabbia fine e dorata e alle meravigliose tonalità di azzurro dell’acqua, delle ore trascorse in queste spiagge ricordo anche le lunghe camminate tra le pietre vulcaniche (come potete vedere dalle foto, alcune spiagge sono caratterizzate da sassi neri) e il forte vento, nonostante la parte sud dell’isola dovrebbe essere la zona meno ventosa.

Mentre passeggiavo per queste spiagge riflettevo sulle difficoltà che potrebbe incontrare un turista in sedia a rotelle. Purtroppo per accedere alle ultime spiagge del parco, tra cui la nota Playa Papagayo, occorre percorrere alcune strade sterrate a piedi. Il dislivello che separa i parcheggi dalle spiagge è spesso ripido e purtroppo non vi sono pavimentazioni che consentono una discesa tranquilla e sicura.

Lanzarote: Ajaches

Lanzarote, Playa Papagayo

Monumento Natural de Los Ajaches

Los Ajaches

Ajaches

Le spiagge che costituiscono il Monumento Natural de Los Ajaches fotografate da Playa Blanca nel tardo pomeriggio, quando la luce calda del sole che stava tramontando le illuminava

Ajaches

Un post breve, ma ricco di immagini (rimango sempre dell’idea che una foto dica molto di più delle parole). Mi auguro comunque di avervi invogliato a scoprire questo parco naturale meraviglioso!

Vi abbraccio e vi auguro un buon weekend!!

Valentina

Ajaches, Lanzarote

8 thoughts on “Il sud di Lanzarote: Monumento Natural de Los Ajaches

  • giugno 29, 2019, 4:42 pm

    Dopo aver letto questo post, non vedo davvero l’ora di trovarmi a Lanzarote! Utilizzerò di sicuro i tuoi consigli a breve 🙂

    • giugno 29, 2019, 5:06 pm

      Contenta di esserti utile Francesca! Lanzarote non ti deluderà 🙂

  • luglio 1, 2019, 8:36 pm

    un luogo davvero molto, io amo ogni posto che si trova sul mare, le tue foto sono davvero bellissime col senso di profondità che danno complimenti

  • luglio 2, 2019, 8:16 am

    Lanzarote è stupenda. Me ne sono innamorata davvero. Nonostante il freddo, a dicembre ho fatto il bagno alla Playa Papagayo. Non ho potuto resistere 🙂

  • luglio 2, 2019, 1:03 pm

    Bellissimo post e bellissima l’isola di Lanzarote, mi hai fatto venire la nostalgia di questi luoghi, dei colori e della sua gente. foto spettacolari, Vale

  • luglio 2, 2019, 6:32 pm

    Che belle le tue fotografie e che paesaggi! Mi piacerebbe andare a Lanzarote, prima o poi lo farò…

  • luglio 2, 2019, 9:18 pm

    Quest’anima selvaggia di Lanzarote mi affascina moltissimo e spero di visitarla presto! Da come la decrivi credo sia una meta ideale per conciliare un po’ di relax al mare con paesaggi bellissimi e dai colori unici. Dal tuo articolo si percepisce l’entusiasmo per la destinazione 🙂

    Martina

  • luglio 30, 2019, 7:08 am

    Le tue fotografie fanno venire voglia di partire subito, senza pensarci due volte peccato non poterlo fare, peccato davvero non poter vivere per viaggiare e andare alla scoperta di questi splendidi posti in giro per il mondo

Lascia un commento