Un giorno a Kuala Lumpur

Scoprendo Kuala Lumpur: la capitale della Malesia

Dopo quattro giorni intensi a Singapore – in questo link trovate la mia guida di viaggio di questa meravigliosa città-Stato dell’Asia https://www.travellingwithvalentina.com/travels/3-giorni-a-singapore/ – io e la mia famiglia ci siamo imbarcati su una nave un po’ datata della compagnia crocieristica italiana Costa Crociere per trascorrere una piacevole settimana nel mare delle Andamane, mare dell’Oceano Indiano che bagna le coste orientali della penisola malese, della Thailandia e delle isole Andamane. A bordo di Costa Victoria, una nave non tanto grande varata nel lontano 1995, abbiamo raggiunto alcune città della Malesia e l’isola thailandese di Phuket.

Vi lascio il sito ufficiale di Costa Crociere così potete dare un’occhiata alle tante proposte di vacanze in crociera in Oriente https://www.costacrociere.it/destinazioni/estremo-oriente.html. Si tratta di viaggi che vengono effettuati solo nei mesi invernali per evitare la stagione delle piogge e dei monsoni che caratterizza buona parte dei paesi asiatici da maggio ad ottobre.

Questo è stato l’itinerario della nostra crociera:

  • Sabato 27/01: partenza da Singapore h 20:00
  • Domenica 20/01: Klang (Malesia) 10:00 – 18:00
  • Lunedì 29/01: Langkawi (Malesia) 10:00 – 20:00
  • Martedì 30/01: Phuket (Thailandia) 08:00 –
  • Mercoledì 31/01: Phuket (Thailandia) – 18:00
  • Giovedì 01/02: Penang (Malesia) 07:00 – 16:00
  • Venerdì 02/02: Malacca (Malesia) 10:00 – 20:00
  • Sabato 03/02: arrivo a Singapore h 09:00

Risultati immagini per itinerario crociera costa malesia

Nel post di oggi, come avrete dedotto dal titolo, vi racconto la nostra giornata a Kuala Lumpur, prima tappa della nostra crociera. La capitale della Malesia non è affacciata sul mare, difatti la nave ha attraccato a Klang, il porto più importante del paese, distante una quarantina di km da Kuala Lumpur. Una volta sbarcati, abbiamo cambiato un centinaio di euro in Ringgit malesi (MYR) – 1€ equivale a 4,80 MYR – e poi abbiamo preso un taxi per raggiungere la capitale. Le corse porto-Kuala Lumpur hanno tariffe fisse: un taxi per 4 persone andata e ritorno costa 280 MYR (circa 60€).

Ringgit Malesi

Soldi malesi

Costa Victoria nel porto di Klang

Il porto di Klang

Nonostante la poca distanza tra il porto di Klang e Kuala Lumpur, abbiamo impiegato quasi due ore per raggiungere la capitale – le strade della Malesia, infatti, sono molto trafficate – ma la lunga corsa in taxi vale sicuramente il viaggio, soprattutto quando si arriva davanti al simbolo della città: le altissime Petronas Twin Towers. Queste due torri gemelle, in cui si trovano uffici di multinazionali importanti e la sede della compagnia petrolifera malese Petronas, sono state progettate dall’architetto argentino César Pelli e costruite tra il 1995 e il 1998. Le Petronas Towers, che attirano l’attenzione non solo per la loro imponenza, ma anche per la loro forma architettonica, sono alte 452 m e costituite da 88 piani. Simili a due razzi spaziali pronti a decollare, le Petronas Towers rappresentano perfettamente l’ascesa di Kuala Lumpur, che in meno di due secoli si è trasformata da misero insediamento di minatori a ricca metropoli proiettata nel futuro.

Le due torri sono collegate fra loro dallo Skybridge, il ponte sospeso al 41° piano. Pe poterlo attraversare, occorre mettersi in fila al mattino presto e sperare di ottenere uno dei 720 biglietti che giornalmente vengono distribuiti. Essendo arrivati a Kuala Lumpur verso le 13:00, ci siamo dovuti accontentare di ammirare le imponenti torri da terra, per poi entrare e camminare per i piani inferiori dove vi sono negozi di lusso e ristoranti.

KLCC (Kuala Lumpur City Center) Park è il polmone verde della città. Un vasto parco da cui si ammirano le bellissime Petronas Twin Towers

KLCC Park

All’interno delle Petronas Twin Towers

Curiosi di visitare la colorata Chinatown di Kuala Lumpur, abbiamo preso la metro da KLCC e siamo scesi a Pasar Seni. Questo quartiere cinese, caratterizzato da edifici non tanto moderni e da molte bancarelle che vendono souvenir e cibo di ogni tipo, si presenta caotico e vivace. Le strade di Chinatown, infatti, sono invase da macchine, motorini e pedoni… una Chinatown ben diversa da quella tranquilla, pulita e ordinata di Singapore. Non dico che mi abbia deluso, ma sicuramente non mi ha affascinata proprio per questo caos che la contraddistingue. Abbiamo passeggiato per le viuzze affollate in cui si respira un forte odore di spezie fino ad arrivare a Merdeka Square, dove nel 1957 fu dichiarata l’indipendenza della Malesia dal dominio inglese. Da lì abbiamo ripreso la metro e siamo rientrati a KLCC, dove il nostro tassista ci stava aspettando per riportarci al porto.

Chinatown

Merdeka square KL

Chinatown Kuala Lumpur

Kuala Lumpur, Malesia

Qualche considerazione

In qualsiasi stagione visitiate la Malesia, tenete in mente che il suo clima è equatoriale, per cui troverete giornate calde e molto umide tutto l’anno. L’umidità è parecchio fastidiosa, pensate che nei mesi di gennaio e febbraio le temperature possono toccare anche i 30°C, ma se ne percepiscono 50°C, per cui vi consiglio di indossare capi leggeri di cotone o di lino. Io avevo scelto un morbido long dress in fibra naturale comprato a Siviglia l’anno scorso.

La Malesia è un paese che mi ha sempre incuriosita e grazie a questa crociera ho avuto un assaggio delle sue ricche metropoli, della sua giungla selvaggia e delle zone periferiche purtroppo molto povere. Mi piacerebbe tornare a Kuala Lumpur, una capitale che merita sicuramente un paio di giorni per essere visitate e apprezzata, per poter salire sulle Petronas Towers – è un mio desiderio da quando da piccola ho visto il famoso film Entrapment, dove una bellissima Catherine Zeta-Jones attraversa le torri appesa a un filo insieme a Sean Connery – e visitare le famose Batu Caves, grandi grotte al cui interno si trovano santuari indù.

Vi lascio qualche tenero scatto “rubato” di alcuni bambini malesi e vi auguro un buon weekend!!!

A presto con un nuovo post sulla Malesia!

Valentina

Bimbo malese, Kuala Lumpur

Mamma e bambino malesi, Kuala Lumpur

4 thoughts on “Un giorno a Kuala Lumpur

  • Elisa Piccoli Grandi Viaggiatori
    ottobre 14, 2018, 7:58 pm

    Che curiosità mi hai trasmesso verso Kuala Lumpur e tutta questa parte dell’Asia a me sconosciuta! Anche le tue foto rubate dei bimbi di Malesia sono davvero eccezionali!

    • ottobre 15, 2018, 6:23 am

      Grazie Elisa 🙂 L’Asia è tutta da scoprire e a mio avviso, per quel poco che ho visto, merita! Un abbraccio

  • Zucchero Farina in viaggio
    ottobre 17, 2018, 7:39 pm

    Mi incuriosisce l’itinerario che hai presentato e la città di kuala Lampur. Io non sono molto “da crociera”, con il senno di poi rifaresti ancora il viaggio via mare o via terra? Io pensando a queste zone non ho considerato l’opzione crociera. Riconosco possa essere comoda per tanti aspetti. Vado a leggere le altre tappe, vorrei visitare questi luoghi.

    • ottobre 18, 2018, 9:55 am

      Ciao, se dovessi ritornare in Malesia non sceglierei di nuovo la crociera, ma cercherei di organizzare un bel tour dedicando a Kuala Lumpur minimo 3 giorni. La crociera è una bellissima vacanza, ma certi paesi è bello gustarseli esplorandoli via terra. Ad oggi le migliori crociere che ho fatto sono quelle nel Mediterraneo e nei Caraibi, quindi ti consiglierei di provare quegli itinerari!

Lascia un commento