Venezia

A metà luglio sono stata a Venezia un paio di giorni per la laurea di una mia cara amica. Ho approfittato del soggiorno in laguna per scoprire alcuni luoghi di interesse che non avevo mai visitato nonostante i vari anni che ho trascorso vivendo a Venezia. Di seguito, in maniera schematica, vi mostro i luoghi che ho visitato in un giorno:

1. Padiglione dell’Azerbaijan, Campo (piazza) Santo Stefano, Sestriere (quartiere) San Marco

Ho iniziato la giornata visitando il Padiglione dell’Azerbaijan, uno dei tanti padiglioni allestiti per la nota mostra della Biennale, quest’anno dedicata all’arte (potrete visitarla fino al 26 novembre). Questo padiglione, il cui ingresso è gratuito, ospita una mostra dedicata al suo popolo, gli azeri. Titolo dell’esposizione è Under one sun, ossia Sotto un unico sole, e mostra, attraverso opere artistiche e video proiettati sulle pareti, l’abilità di questo popolo multietnico di convivere nello stesso paese. Significativo, infatti, è il sottotitolo della rassegna L’arte di vivere insieme. Fin dall’antichità, l’Azerbaijan, stato di non grandi dimensioni affacciato sul Mar Caspio, è abitato da popoli di origini diverse; per questo risulta essere un chiaro esempio di una società mista, che ha saputo accettare la convivenza di più etnie e ha promosso la varietà linguistica, religiosa e culturale all’interno del paese, “sotto lo stesso sole” appunto.

Questa composizione sferica, opera dell’installatore e scultore azero Elvin Nabizade, mostra un insieme armonico di vari strumenti musicali che rappresentano i diversi popoli dell’Azerbaijan. L’artista, attraverso quest’opera, ha voluto trasmettere il messaggio principale della rassegna, vale a dire la convivenza pacifica di differenti etnie all’interno del suo paese.

2. Fondaco dei Tedeschi, vicino al Ponte di Rialto

Dopo la breve visita al Padiglione dell’Azerbaijan, mi sono diretta verso il Ponte di Rialto per entrare nel Fondaco dei Tedeschi, un palazzo del XIII secolo affacciato sul Canal Grande. Un tempo questo palazzo svolgeva la funzione di albergo per ospitare i commercianti provenienti soprattutto dalla Germania e dal nord Europa. Ecco, dunque, spiegato il nome: Fondaco, dall’arabo funduq che significa albergo, dei Tedeschi. Dall’anno scorso questo imponente palazzo, che si sviluppa su quattro piani, ospita uno store di lusso. Vi sono numerosi negozi, un bar raffinato al piano terra, ascensori e scale mobili ricoperte da un tappeto rosso, e una terrazza lunga e larga, da cui si può ammirare tutta la laguna.

Di seguito vi mostro alcune foto della vista a 360° che si gode dalla terrazza del palazzo:

In lontananza si vedono le famose Mani, opere dell’artista Lorenzo Quinn. Si tratta di due grandi mani bianche che emergono dall’acqua e supportano Ca’ Sagredo, un antico palazzo veneziano, oggi hotel di lusso. Secondo l’artista romano queste mani simboleggiano il potere dell’uomo di salvare Venezia, “una città d’arte galleggiante che per continuare ad essere così ha bisogno del supporto della nostra generazione e di quelle future, perché è minacciata dai cambiamenti climatici”.

3. Libreria Acqua Alta, sestiere di Castello

Sia che siate in cerca di un libro o meno, una tappa alla Libreria Acqua Alta di Venezia merita sicuramente. Si tratta di una bizzarra libreria in cui vengono venduti principalmente libri di seconda mano. Per questo è possibile trovare fra gli scaffali un po’ impolverati antiche edizioni e stampe affascinanti. La libreria, non grandissima, è unica nel suo genere anche perché il proprietario ha utilizzato come contenitori dei libri vasche da bagno e gondole. Nel retro si trova un piccolo cortile in cui con dei vecchi manuali è stata creata una scala.

4. Scala Contarini del Bovolo, sestiere di San Marco

Ho terminato la mia giornata a Venezia visitando la poco conosciuta Scala Contarini del Bovolo, una bellissima scala esterna del palazzo trecentesco della nobile famiglia veneta Contarini. La scala, ribattezzata del Bovolo (in dialetto veneto significa chiocciola) per via della sua forma, ha riaperto al pubblico solo l’anno scorso. É possibile salire i suoi 80 gradini e ammirare così Venezia dall’alto della torre, dove si trova un piccolo belvedere. Vi lascio il link della pagina web della scala in modo tale che possiate trovare le informazioni riguardo orari e prezzi del biglietto: http://www.scalacontarinidelbovolo.com/it/orari-di-apertura-e-biglietti/ 

Dal belvedere della scala si vede anche il campanile di San Marco

13 thoughts on “Venezia

  • Martina
    agosto 7, 2017, 6:56 am

    Bellissima! Le foto stupende

    • valentina grossi
      agosto 7, 2017, 11:08 am

      Grazie mille Martina 🙂

  • Ludovagare
    agosto 7, 2017, 8:57 am

    non aspetto altro che trasferirmi su per poter vedere tutto questo!

    • valentina grossi
      agosto 7, 2017, 11:09 am

      Sicuramente Venezia ti piacerà molto 🙂 non è molto pratica come città, ma è sicuramente magica!

  • Girovagandoconstefania
    agosto 7, 2017, 9:59 am

    Che bella la scala! Ne ignoravo l’esistenza ma intanto a venezia torno e perciò non mancherò di visitarlo 🙂

    • valentina grossi
      agosto 7, 2017, 11:10 am

      Brava, anche io l’ho scoperta un po’ per caso girovagando per le calli veneziane 🙂

  • Eleonora
    agosto 7, 2017, 1:12 pm

    Sono stata tante volte a Venezia ma devo dire che questi luoghi non li conoscevo! Bellissimo articolo molto particolare, che offre un itinerario di Venezia diverso dal solito. Poi le foto sono stupende!

    • valentina grossi
      agosto 9, 2017, 2:27 pm

      Grazie mille Eleonora 🙂

  • Federica
    agosto 7, 2017, 3:16 pm

    Bellisimo articolo e bellissima Venezia… ci sono stata qualche settimana fa in occasione della Festa del Redentore e non riesco a togliermela dalla testa!

    • valentina grossi
      agosto 9, 2017, 2:27 pm

      Grazie Federica 🙂

  • Katia | Il Miraggio Consigli di Viaggio e Arte
    ottobre 4, 2017, 6:11 pm

    Scala Contarini del Bovolo ci ero stata veramente una vita fa, lo scorso febbraio ci sono ritornata: solo recentemente si può salire! Il Fondaco dei Tedeschi, fino ad un anno fa c’erano le Poste Italiane: Benetton ora lo gestisce con negozi IN ma so che il Comune di Venezia ha messo la clausula che la terrazza panoramica fosse aperta al pubblico: bellissima!

    Mi hai fatto voglia di ritornarci! 🙂

    • valentina grossi
      ottobre 11, 2017, 1:59 pm

      Ciao Katia, Venezia è proprio una bella città, merita sempre una visita 🙂

  • Lorenzo Notari
    luglio 31, 2018, 4:23 pm

    Ciao

Lascia un commento