Crociera in Oriente

Financial District Singapore

La mia prima crociera nel Sud-est asiatico

Chi mi conosce sa benissimo quanto ami le crociere, che per me sono ormai sinonimo di vacanze principalmente all’insegna del relax e del divertimento. Da anni io e la mia famiglia siamo fedeli clienti della compagnia crocieristica italiana Costa Crociere e cerchiamo di regalarci una crociera almeno una volta l’anno.

Crociera in Asia

Il 2018 è stato l’anno in cui abbiamo scoperto l’Oriente, una meta a noi del tutto sconosciuta, a bordo di Costa Victoria. Da tempo sognavamo di visitare alcuni paesi asiatici, ma poi la scelta su dove trascorrere le nostre vacanze estive o invernali è sempre ricaduta su altre destinazioni. Nel 2017, però, la voglia di provare una crociera nel Sud-est asiatico ha avuto la meglio su altre proposte e quindi abbiamo iniziato a organizzare il nostro viaggio con un certo anticipo.

Costa Crociere propone viaggi in varie località asiatiche: dall’India alla Cambogia, dalle Maldive all’estremo Oriente, come Corea e Giappone. Noi abbiamo optato per  la crociera nel mare delle Andamane, che in una settimana si ferma in alcuni porti della costa occidentale della Malesia per poi raggiungere l’isola thailandese di Phuket, dove passa l’overnight. Questo itinerario, come potete vedere dal sito https://www.costacrociere.it, viene effettuato solo nei mesi invernali, quando le piogge dovrebbero essere solo un lontano ricordo estivo. In realtà il clima di questi paesi asiatici è abbastanza imprevedibile: se da un lato le temperature rimangono costanti sui 25-30°C con un tasso di umidità molto alto, dall’altro un temporale può scoppiare da un momento all’altro anche solo per una decina di minuti. Vi consiglio, quindi, di portare sempre con voi una buona crema solare, un ombrello e degli occhiali da sole e di indossare sempre capi in fibre naturali per non patire troppo il caldo.

Questo è stato il nostro itinerario: Costa Victoria, gennaio 2018

Itinerario Costa Crociere Asia

Dopo aver prenotato la crociera, abbiamo prenotato i voli con la compagnia Emirates, la mia compagnia aerea preferita. Dal momento che la nave partiva dal porto di Singapore, abbiamo pensato di arrivare in questa meravigliosa città-Stato dell’Asia tre giorni prima dell’imbarco, in modo da poterla visitare con calma. Abbiamo, quindi, prenotato gli hotel (due notti presso l’hotel Carlton e una nel fantastico Marina Bay Sands) e iniziato a studiare un itinerario per riuscire a vedere in pochi giorni più attrazioni possibili.

Singapore

Credo che Singapore sia una di quelle città che devono essere visitate almeno una volta nella vita: un perfetto connubio tra antico e moderno che non lascia di certo il visitatore indifferente. Un mio consiglio, se state pianificando una crociera in Asia con partenza da Singapore, è quello di arrivare nella città del leone un paio di giorni prima così che possiate esplorarla in tranquillità. Costa Crociere, infatti, organizza delle brevi escursioni per la città, ma in un giorno è quasi impossibile visitare i quartiere più noti e apprezzare le sue attrazione. In questo link trovate la mia guida di viaggio di Singapore https://www.travellingwithvalentina.com/travels/3-giorni-a-singapore/.

Singapore, la città del leone

Per chi non sapesse come funzionano le crociere, occorre fare una breve premessa: la nave solitamente viaggia di notte e ogni giorno o quasi (dipende se ci sono giorni di navigazione oppure no) attracca in un porto diverso. L’ora di arrivo e di partenza di una nave in/da un determinato porto è prestabilita, quindi i turisti devono assolutamente rispettare questi orari, altrimenti rischiano di rimanere a terra! Ci sono porti in cui la nave passa l’intera giornata, altri, invece, dove rimane solo per un paio di ore, e altri ancora dove trascorre l’overnight, ossia passa la notte ferma in porto in modo tale che i turisti possano viversi quella meta by night!

Kuala Lumpur, Malesia

Il porto di Klang è stata la prima tappa della nostra crociera nel mare delle Andamane. Da lì abbiamo preso un taxi per raggiungere la capitale della Malesia, Kuala Lumpur, una città che merita sicuramente un paio di giorni per essere visitata in tranquillità. Noi a disposizione avevamo solo un paio di ore, quindi in così poco tempo ci siamo limitati ad esplorare Chinatown e ad ammirare dal vasto polmone verde della capitale il simbolo di Kuala Lumpur, vale a dire le Petronas Twin Towers. In questo link trovate il post dettagliato che ho dedicato a questa città https://www.travellingwithvalentina.com/travels/un-giorno-a-kuala-lumpur/.

Kuala Lumpur, Malesia

Langkawi, Malesia

Seconda tappa della crociera è stata l’isola malese di Langkawi, un’isola famosa non solo per le sue tranquille e selvagge spiagge, ma anche per i suoi numerosi percorsi naturalistici in mezzo alla giungla. Si tratta di un’isola ancora poco conosciuta dai viaggiatori italiani, ma molto apprezzata dai turisti del nord Europa, che sono soliti trascorrere le vacanze invernali in questo paradiso. Per gli amanti del mare e della natura, consiglio di passare a Langkawi minimo un paio di giorni in modo che possiate esplorare l’isola senza fretta. Trovate in questo link una descrizione più approfondita  https://www.travellingwithvalentina.com/travels/un-giorno-sullisola-di-langkawi/.

Langkawi, Malesia

Phi Phi Islands, Thailandia

L’unica tappa thailandese di questa crociera è stata l’isola di Phuket, perfetta da visitare nei mesi invernali (da aprile a settembre, infatti, l’isola è colpita da forti cicloni). Nel porto di Phuket la Costa Victoria ha trascorso l’overnight, quindi abbiamo optato per esplorare le meravigliose isole Phi Phi il primo giorno; di girovagare per Phuket di sera, constatando che l’isola si è molto occidentalizzata e che i numerosi pubs e fastfood lungo le strade sono frequentati principalmente da turisti americani, russi o provenienti dal nord Europa; di scoprire gli affascinanti templi dell’isola.

Qualche scatto dell’escursione a Phi Phi Lee e a Phi Phi Don, le due isole principali che formano l’arcipelago delle Phi Phi Islands. Vi lascio il link del post che ho dedicato a questo tour  https://www.travellingwithvalentina.com/travels/le-meravigliose-spiagge-di-phuket/.

Phi Phi Islands

Phuket, Thailandia

Il giorno seguente abbiamo visitato i templi principali di Phuket, che consiglio caldamente di scoprire anche se non siete particolarmente attratti dalla cultura induista, buddhista e cinese. Non li abbiamo visitati in autonomia, bensì con un tour organizzato da Costa – vi lascio il link del post https://www.travellingwithvalentina.com/travels/i-templi-di-phuket/.

Templi di Phuket, Thailandia

Phuket di per sé non mi ha particolarmente affascinato, ma mi piacerebbe molto tornarci per poter visitare dei veri e propri paradisi terrestri che si trovano a poca distanza dall’isola. Oltre alle fantastiche Phi Phi Islands, un altro arcipelago che meriterebbe sicuramente una visita è quello formato dalle isole Similan, isole selvagge aperte solo da novembre a marzo.

George Town, Malesia

La città principale dell’isola malese di Penang è George Town, una vivace città colorata che siamo riusciti a visitare a piedi in un giorno. Vi consiglio di dare un’occhiata a questo post per vedere le numerose foto che ho pubblicato https://www.travellingwithvalentina.com/travels/george-town-in-un-giorno/. Credo che poche ore siano sufficienti per girovagare fra le caotiche strade del centro e scoprire i bellissimi murales sparsi per la città diventati vere e proprie opere artistiche.

George Town, Penang

L’ultima tappa della crociera è stata Malacca, una città che, mi dispiace essere così schietta, non mi è particolarmente piaciuta. Ho scoperto che questa città è stata tolta dagli itinerari di Costa Crociere e sinceramente credo che il viaggiatore non si perda granché. Vi lascio comunque il post che ho dedicato a questa città https://www.travellingwithvalentina.com/travels/asia/malacca-in-poche-ore/.

I pro e i contro di una crociera nel Sud-est asiatico

Dopo avervi brevemente riassunto le tappe di questa nostra crociera nel Sud-est asiatico, passo a elencarvi i pro e i contro di questo viaggio, sperando che vi possano essere d’aiuto. Partiamo dal presupposto che le crociere sono un tipo di vacanza che per differenti ragioni non piacciono a tutti. Io, come accennavo all’inizio del post, le adoro, e i motivi per cui apprezzo così tanto i viaggi a bordo di questi giganti del mare sono i seguenti:

  1. Buon cibo: sono un’amante della cucina italiana (forse è principalmente per questa ragione che non ho ancora provato una crociera della compagnia americana Royal Caribbean, ma spero di poter salire presto su una delle sue ultime navi). Essendo Costa Crociere una compagnia crocieristica italiana, nei vari ristoranti che ci sono a bordo vengono serviti piatti italiani: dai primi ai secondi, dagli antipasti ai dolci, dalla pizza al gelato. Quindi anche se si sta navigando nel mare dei Caraibi o nell’Oceano Indiano, si ha la certezza di mangiare italiano. Uno dei motivi per cui abbiamo scelto la crociera per scoprire alcuni paesi asiatici è stato proprio per questa “sicurezza” di poter mangiare bene ogni giorno. Né io né la mia famiglia amiamo la cucina orientale – nei tre giorni trascorsi a Singapore, infatti, abbiamo rimediato cercando dei ristoranti italiani – quindi il cibo asiatico per noi è quasi un problema.
  2. Relax e divertimento assicurati: a noi piacciono molto le crociere per le serate e le attività che vengono organizzate a bordo (non è obbligatorio partecipare): dai laboratori creativi e i quiz culturali durante i giorni di navigazione alle serate in maschera e di gala che si concludono nei ponti superiori con musica, spettacoli e giochi divertenti. A bordo delle navi da crociera, poi, c’è un teatro, in cui ogni sera viene proposto uno spettacolo (a seconda della serata può essere un musical o uno spettacolo di magia o uno show di ballerini), c’è un cinema, che propone anche film in 3d, e c’è anche il casinò. Ci sono poi le piscine, sia coperte che scoperte, delle vasche idromassaggio e la SPA (l’ingresso, però, è a pagamento). Il relax e il divertimento, quindi, sono più che assicurati! Ad oggi ho fatto 8 crociere e mai mi sono annoiata a bordo!
  3. Si viaggia senza stress: sono un’amante dei viaggi on the road, ma spesso questo tipo di vacanza finisce più per stancare che rilassare. In crociera il turista deve pensare solo a rilassarsi e a godersi la vacanza. Come accennavo all’inizio, infatti, la nave viaggia principalmente di notte e di giorno rimane attraccata nel porto; il viaggiatore, quindi, ha la possibilità di scendere e di esplorare la meta oppure di rimanere a bordo, dove le attività di certo non mancano.

Serata di gala a bordo di Costa Victoria, gennaio 2018

Serata di gala Costa Crociere

Credo che la crociera sia una tipologia di vacanza che almeno una volta deve essere provata. Se non siete tanto convinti, ma comunque un viaggio a bordo di questi colossi vi stuzzica, vi consiglierei di provare una classica crociera nel Mediterraneo oppure una rilassante ed indimenticabile crociera ai Caraibi. Credo che per visitare alcuni posti, come le isole caraibiche o i fiordi, la crociera sia il mezzo ideale. Altre destinazioni, invece, come le capitali nordiche o le città asiatiche, meritano sicuramente una visita più approfondita, per cui un soggiorno di più giorni. Questa è forse l’unica motivazione per cui non consiglio al 100% una crociera in Oriente. Durante il nostro viaggio abbiamo avuto solo un assaggio, infatti, di diverse città della Malesia, in alcune delle quali, come per esempio la capitale Kuala Lumpur, avrei volentieri trascorso più tempo. Quindi posso riassumere il lato negativo di una crociera nel Sud-est asiatico, ma più in generale, di una qualsiasi crociera con una parola: il tempo! Ci sono porti, appunto, in cui sarei stata più tempo ed altri, come Malacca, in cui neanche mi sarei fermata.

In conclusione, consiglio vivamente di provare l’esperienza di un viaggio in crociera, ma non mi sento di includere questa crociera nel Sud-est asiatico tra i miei itinerari crocieristici preferiti. Sicuramente quel poco che visto dell’Oriente mi ha incuriosito e mi ha invogliato a scoprirlo maggiormente. Ho, infatti, una lunga lista di viaggi che vorrei fare e tra le varie destinazioni compaiono alcuni paesi asiatici, ma sicuramente li visiterei on the road e non a bordo di una  nave da crociera.

Spero che abbiate trovato utile quest’articolo! Vi lascio questa foto che mi ha scattato mia sorella a bordo e vi auguro un buon ponte!!!

Un abbraccio,

Valentina

Tramonto Thailandia

14 thoughts on “Crociera in Oriente

  • novembre 1, 2018, 5:12 pm

    Il viaggio in crociera, come esperienza, mi manca. Ho sempre pensato che mi sarei annoiata ma adesso inizia ad intrigarmi. Adoro i viaggi on the road ma, come dici tu, possono anche stancare. L’idea di potermi rilassare totalmente durante un viaggio è stuzzicante.

    • novembre 2, 2018, 9:08 am

      Esatto Sara, credo che almeno una volta una crociera sia da provare. Ti consiglierei per iniziare il Mediterraneo, così vedi se la crociera è un tipo di vacanza che ti può piacere (non a tutti le crociere piacciono). Come dicevo nel post, comunque, il divertimento e il relax sono assicurati, quindi se sei alla ricerca di una vacanza principalmente rilassante, ti consiglierei proprio una crociera!

  • novembre 2, 2018, 9:07 am

    Putroppo l’Asia è un “capitolo” che manca ai miei viaggi. È una zona che stuzzica molto la mia curiosità, dove però non so se me la sentirei di andare all’avventura, senza un minimo di organizzazione. La crociera quindi mi sembra la soluzione perfetta per iniziare a conoscere questi paesi. Poi amo la comodità quindi direi che fa proprio per me!

    • novembre 2, 2018, 9:11 am

      Ciao Silvia, quel poco che ho visto dell’Asia mi è piaciuto! Se non te la senti di andare da sola, ti consiglierei o un viaggio organizzato o una bella crociera. A bordo vengono organizzate delle escursioni molto interessanti… vedrai che non rimarrai delusa!

  • novembre 2, 2018, 2:55 pm

    Anche io adoro le crociere. Purtroppo sono un paio d’anni che non riesco a concedermene una! Nel Sud-Est Asiatico attira molto anche a me!

    • novembre 2, 2018, 4:09 pm

      Ciao Cassandra, una bella crociera ogni tanto ci vuole!! Ti auguro di farne una presto!

  • novembre 5, 2018, 5:12 am

    Ho fatto diverse crociere e questo stile di viaggio mi piace. E’ un buon mix di relax e visita itinerante, ogni tanto una formula che si può fare. La crociera in oriente mi attira molto, ma non ho ancora trovato le date giuste per me.

    • novembre 5, 2018, 9:42 am

      Le crociere in Oriente vengono organizzate soprattutto nei mesi invernali. Ti consiglio di organizzarti per tempo così trovi i voli a un prezzo tutto sommato conveniente!

  • novembre 6, 2018, 10:46 am

    Mi piace la descrizione delle tue crociere! Pensa, io le ho sempre viste come un luogo dai risvolti torbidi (storie segrete, intrighi di ogni tipo a bordo), mi sa che ho letto troppi romanzi! Per ora non ne ho mai fatta una perché preferisco viaggi più liberi e anche più stancanti, ma so per certo che prima o poi il momento verrà e che mi godrò il momento 🙂 Grazie delle dritte!

    • novembre 6, 2018, 11:42 am

      Ahahah forse sì hai letto troppi romanzi 😉 Anche io sono più per i viaggi fai da te, ma spesso una bella crociera è proprio quello che ci vuole per rilassarsi un po’!

  • novembre 6, 2018, 1:00 pm

    Io adoro il viaggio lento, ma la crociera propeio non riesco a farmela piacere. Però sono consapevole che per un bel giro tra le isole è la forma di viaggio più comoda e sicura per poter girare tutto al meglio. Per questo non la escluderei 🙂

    • novembre 6, 2018, 8:38 pm

      In molti Annalisa non sono interessati alle crociere, ma ti assicuro che è un tipo di vacanza davvero rilassante e divertente!!! Una bella crociera fra le isole greche, per esempio, o ai Caraibi la consiglio sempre senza esitazione 🙂

  • Silvia
    novembre 7, 2018, 8:29 pm

    Concordo con te sulla conclusione, tutti i posti visitati meritano un viaggio a sè, ed è proprio questo che mi ha sempre lasciato perplessa sulle crociere. L’unica che forse farei è quella bei fiordi, ma con la nave postale.

    • novembre 8, 2018, 4:14 pm

      La crociera ai fiordi deve essere meravigliosa!!! La sogno ormai da anni!

Lascia un commento