Sunshine Blogger Award 2018

Sunshine Blogger Award 2018

Un bel riconoscimento per concludere l’anno

Poco prima che si concludesse il 2018 ho ricevuto la bella notizia di essere stata nominata dalla cara Domenica Palamara, curatrice del blog Spunti di Viaggio, per il Sunshine Blogger Award 2018. Si tratta di un’iniziativa interessante e divertente grazie alla quale vengono premiati i blogger che con i loro racconti originali ispirano e trasmettono positività, gioia e creatività. Sono molto entusiasta di essere stata nominata e di pensare che in qualche modo il mio blog, ancora in work in progress, possa essere fonte di ispirazione per tutti voi che mi leggete. Questo, credetemi, mi riempi di gioia e mi sprona a continuare questa bella e al tempo stesso impegnativa avventura da travel blogger.

Cosa bisogna fare

Ogni iniziativa, giustamente, ha le proprie regole e anche il Sunshine Blogger Award ha le sue. Il/la blogger che viene nominato/a deve scrivere un post sul proprio blog in cui:

  • Ringrazia la persona che l’ha nominato inserendo il link del suo sito web.
  • Risponde alle domande poste.
  • Nomina altri 11 blogger e formula 11 nuove domande.
  • Informa i candidati del contest tramite social.
  • Include il logo del contest ed elenca le regole del gioco.

Questo è il logo del Sunshine Blogger Award reperibile in rete

Sunshine Blogger Award 2018

Le mie risposte alle 11 domande di Domenica

1. Tu e il tuo Blog. Ti va di parlarcene e di spiegarci qual’è la molla che ti ha portato ad aprirlo?

Chi mi conosce sa che ho tre grandi passioni che coltivo con molto impegno: i viaggi, la fotografia e la scrittura. Un mio sogno sarebbe poter vivere di queste mie passioni che mi regalano molta felicità. Per ora mi accontento di curare il mio blog che descriverei come una perfetta unione di questi miei interessi. Sento la necessità di scrivere dei miei viaggi e di far scoprire a chi mi legge i posti che visito attraverso i miei racconti e le mie foto. Credo, quindi, che la molla che mi ha spinto ad aprire Travelling with Valentina sia questo bisogno di scrivere, di raccontare e di cercare di far vivere ai miei lettori le mie esperienze di viaggio in giro per il mondo, invogliandoli a visitare città e Paesi vicini e lontani.

2. Secondo te, cosa è cambiato dal momento dell’apertura del tuo blog ad oggi che ha segnato in modo consistente il modo di scrivere sul blog e di rapportarsi sui social? Quanto tutto questo ha cambiato il tuo modo di scrivere?

Oggigiorno quasi tutti hanno un blog. Che tratti di viaggi, di moda, di cucina o di qualche altro ambito più di nicchia ormai tutti i settori sono saturi di blogger e influencer. Negli ultimi anni, infatti, c’è stato un vero e proprio boom del mondo social. Una blogger alle prime armi come me, ovviamente, per emergere deve tener conto di alcuni aspetti: uno fra tanti è la SEO, ossia quell’insieme di strategie che permettono la visibilità di un sito internet nei motori di ricerca. Queste strategie in qualche modo cambiano il modo di scrivere di ogni blogger.

Per quanto riguarda poi il mio rapporto con i social ammetto che è cambiato molto: negli ultimi mesi ho aperto Facebook e ho curato molto la mia pagina Instagram Valentina Grossi, cercando di pubblicare un post almeno ogni tre giorni e interagendo molto con i miei followers. Sono molto attiva, infatti, su questo social. Nell’autunno del 2018 ho aperto anche il  mio canale YouTube, che spero di arricchire con molti video nel corso di questo 2019. Per riassumere: ad oggi mi definisco abbastanza social! Non mostro quasi mai la mia vita privata, infatti preferisco tenere lontano dal mondo virtuale questa importante parte della mia vita, ma condivido volentieri le foto dei miei viaggi, le mie esperienze in giro per il mondo o per l’Italia e  alcuni momenti quotidiani divertenti, soprattutto quelli con i miei due cani: Leo e Charlie.

3. Cosa ti ha portato a scegliere la nicchia di settore di cui scrivere sul blog?

Nonostante lo definisca un travel blog, in Traveling with Valentina parlo di vari argomenti. Ovviamente tratto principalmente di viaggi, ma non mi dispiace includere qualche articolo in cui mostro altre miei passioni quali la cucina, la lettura e la moda. Nel 2019 conto di arricchire le sottocategorie del “lifestyle” pubblicando ogni tanto posts dedicati al cibo, al look e ai miei passatempi.

4. Travel, Food, Family o Fashion Blogger: a quali di questi settori ti senti di appartenere maggiormente e perché?

Indubbiamente mi sento di appartenere alla categoria Travel Blogger. Come risposto alla domanda precedente, però, non mi dispiace spaziare e parlare anche di food e di fashion, nonostante non sia un’esperta in nessuno di questi due campi. Credo comunque che il settore travel si sposi molto bene con quello fashion, per questo, anche quando sono in vacanza, cerco di curare sempre il mio look.

Il mio outfit (studiato ovviamente) in tinta con i murales del borgo di Dozza

Dozza, Street Art

5. Cosa vuol dire per te viaggiare?

Viaggiare è una delle mie parole preferite e attribuisco a questo termine tanti significati. Principalmente per me viaggiare significa vivere di persona quello che ho sognato sfogliando una rivista di viaggi. Dipende poi molto dal tipo di viaggio, infatti viaggiare secondo me significa anche evadere dalla routine quotidiana e concedersi un po’ di relax o al contrario lasciare la propria comfort zone per scoprire realtà completamente diverse dalla propria. Viaggiare poi significa abbandonare ogni pregiudizio su un popolo e constatare di persona se quello che si credeva per sentito dire corrisponde al vero. Infine per me viaggiare vuol dire anche essere curiosi di scoprire il mondo. A volte mi chiedo come molte persone (spesso anche giovani), non sentano la necessità di uscire dal loro “paesello” e di andare alla scoperta delle meraviglie del mondo.

Soffro della sindrome di Wanderlust vale a dire del desiderio di esplorare il mondo

Cosa significa viaggiare

6. Quando inizi a programmare un viaggio, quanta importanza hanno le scelte compatibili con l’ambiente? E nelle varie fasi del viaggio come le attui?

Credo che sia estremamente importante, e al giorno d’oggi più che mai, avere cura dell’ambiente che ci circonda. Purtroppo i mezzi di trasporto, di qualsiasi tipo escluse le biciclette, inquinano. Per un viaggio ecosostenibile bisognerebbe innanzitutto rinunciare all’aereo – l’inquinamento acustico e dell’aria sono in continua crescita – ma è quasi impossibile evitare questo veloce e comodo mezzo di trasporto, soprattutto se si vogliono visitare mete lontane. Non vi nascondo che mi piacerebbe realizzare un viaggio in bicicletta, ma per ora è un desiderio ancora lontano (prima dovrei allenarmi un po’). In viaggio, comunque, come a casa, mi impegno a fare la raccolta differenziata, a far cambiare gli asciugamani in hotel solo quando sono sporchi e a esplorare le città a piedi. Ammetto che amo molto i viaggi on the road, quindi preferisco la macchina rispetto ai mezzi pubblici che non consentono la stessa libertà, ma a volte, soprattutto quando viaggio sola, cerco di utilizzare l’autobus e il treno.

7. Fra i Paesi che hai visitato in quale o in quali torneresti subito e perché?

Se potessi partirei subito per…

Viaggiare cosa significa

Tornerei immediatamente a Singapore, l’ordinata città-Stato dell’Asia che mi ha affascinato fin dal primo momento nonostante il meteo sempre molto incerto (piove spesso) e l’elevato tasso di umidità. Ritornerei volentieri in Australia, un vasto paese che mi piacerebbe scoprire in lungo e in largo, così come partirei subito per New York. Sono stata nella Grande Mela in estate e il mio sogno ora è di visitarla in autunno, casomai durante i festeggiamenti di Halloween, quando gli americani si impegnano a decorare le facciate delle loro abitazioni con zucche giganti, finte ragnatele e scheletri. Ovviamente ritornerei senza dubbio anche in Spagna, che considero ormai la mia seconda casa.

8. Indimenticabile: a quale delle destinazioni da te visitate attribuiresti tale termine e perché?

Sicuramente a Singapore! Questa città-Stato dell’Asia mi ha davvero colpito. Vi lascio la mia guida su quest’affascinante Paese asiatico Tre giorni a Singapore. Si tratta di una meta che io e la mia famiglia sognavamo da tempo, ma mai mi sarei immaginata di innamorarmene così tanto.

Già intravedere Singapore dal finestrino dell’aereo è stata una grande emozione

Singapore vista dall'aereo

Indimenticabile non solo Singapore, ma anche il meraviglioso soggiorno al Marina Bay Sands, il miglior hotel in cui sia mai stata. Sulla lunga piattaforma che collega i tre edifici dell’hotel si trova l’Infinity Pool, la piscina a sfioro più bella del mondo

Singapore perché andare

9. Ami viaggiare da sola o in compagnia?

Entrambi. Mi piace molto viaggiare sia con la mia famiglia, vale a dire con i miei genitori e mia sorella (amanti di viaggi proprio come me) e spesso con i nostri due cani, che da sola. Non mancano i viaggi con alcuni amici, ma si tratta spesso di soggiorni in Italia o all’estero tutto sommato brevi.

10. Nel tuo viaggio e nella tua valigia perfetta non devono mai mancare… due elementi imperdibili!

Per quanto riguarda il viaggio in sé non deve mai mancare una certa organizzazione. Non sono una viaggiatrice che improvvisa, infatti mi piace organizzare con cura tutta il viaggio: mezzi di trasporto, hotel, ciò che mi piacerebbe visitare… Per quanto riguarda la valigia, invece, viene sempre con me la mia cara reflex. Non potrei viaggiare senza la mia macchina fotografica. Mi piace immortalare ogni momento e conservare in immagini i bei ricordi di un viaggio.

11. Quale sogno e quale viaggio vorresti si realizzasse nel 2019?

I sogni sono sempre tanti… un viaggio che sogno da tempo è l’Islanda. Amando molto la natura è una meta più che ovvia. Un altro mio desiderio, molto più realizzabile rispetto al primo, è scoprire l’Italia. Mi sto rendendo conto che la conosco davvero poco e mi piacerebbe ammirare i bellissimi laghi del Trentino-Alto-Adige così come vorrei tanto visitare la Puglia. Insomma, mi auguro di percorrere l’Italia da nord a sud per scoprire non solo città e borghi, ma anche la sua ricca e variegata cucina.

Le mie nomination

Ecco gli 11 blogger che ho scelto di nominare per il Sunshine Blogger Award 2018. Sono tutti travel blogger molto bravi che fanno sognare con i loro racconti:

Le mie domande

  1. Il 2018 si è appena concluso. Quali emozioni e viaggi ricorderai con un pizzico di nostalgia?
  2. C’è un viaggio o un’esperienza che ti ha particolarmente cambiato?
  3. Come scegli la destinazione dei tuoi viaggi?
  4. Preferisci dedicare tempo ed attenzione all’organizzazione di un viaggio o partire all’avventura senza aver prenotato nulla?
  5. Quale viaggio sogni da tempo?
  6. Hai mai visitato un Paese o una città da molti sottovalutato/a e che invece ti ha stupito positivamente?
  7. C’è un Paese, una città o una località che proprio non ti ispira?
  8. Tre oggetti che non devono mai mancare nella tua valigia
  9. Qual’è il tuo rapporto con i social quando sei in viaggio?
  10. Qual’è il principale motore che ti spinge a viaggiare?
  11. Come mai hai scelto di aprire un blog e come lo definiresti?

Ringrazio nuovamente Domenica per avermi nominata! Grazie a questo post avrete sicuramente imparato qualcosa in più su di me, sul mio modo di viaggiare e sui miei sogni. Ci vedremo presto con un nuovo post in cui insieme a voi darò il benvenuto a questo 2019 elencandovi i miei buoni propositi.

Intanto colgo l’occasione per augurarvi un buon inizio anno!!

Con affetto,

Valentina

19 thoughts on “Sunshine Blogger Award 2018

  • gennaio 2, 2019, 10:24 am

    adoro queste iniziative, ho partecipato anche io qualche giorno fa! comunque sai che non sono mai stata a Singapore? da quello che hai scritto sembra molto interessante!

    • gennaio 3, 2019, 6:30 pm

      Ti consiglio vivamente di scoprire Singapore… è una città che mi ha completamente affascinata 🙂

  • gennaio 2, 2019, 1:47 pm

    Con questa bella iniziativa ho conosciuto lati di te e del blog che ancora non conoscevo. Mi piacciono questi award virtuali perché stimolano e stuzzicano con sempre nuove idee per viaggiare e mi fanno appassionare sempre di più a blog che seguo con piacere come il tuo!

    • gennaio 3, 2019, 6:28 pm

      Ciao Simona, anche io trovo molto interessanti queste interviste virtuali! Grazie per questo tuo messaggio 🙂

  • gennaio 2, 2019, 4:28 pm

    ciao Valentina, che sorpresa e grazie per la nomina. Non ti conoscevo ma da oggi ti seguirò con piacere. Il tuo blog trasmette freschezza ed entusiasmo, e poi ho già adocchiato due post sul Marocco che non vedo l’ora di leggere 🙂

    • gennaio 3, 2019, 6:27 pm

      Grazie a te Maria Paola, il tuo blog è molto ben strutturato e tu hai proprio il gran bel dono di riuscire a invogliare i tuoi lettori a scoprire il mondo. I tuoi posts, sempre ben redatti e ricchi di info, sono delle vere e proprie guide di viaggio! Continua così 🙂

  • gennaio 2, 2019, 4:41 pm

    Che bello conoscere un po’ di più chi sta dietro al blog con queste interviste virtuali! Una bella iniziativa sia per i lettori, ma anche per i bloggers: noi abbiamo partecipato qualche giorno fa ed è stato curioso e divertente trovare le risposte ad alcune domande magari anche un pochino “intime”.

    • gennaio 3, 2019, 6:26 pm

      Concordo pienamente con te Virginia, sono iniziative utili e divertenti che permettono di conoscersi meglio 🙂

  • gennaio 4, 2019, 9:49 am

    Mi piacciono questo tipo di iniziative, abbiamo partecipato anche noi e abbiamo scoperto tante cose in più sulle persone che seguivamo! E’ stato molto divertente rispondere alle domande che ci hanno fatto e adesso aspettiamo di leggere le risposte alle nostre domande, per i blogger che abbiamo nominato!
    Siamo davvero molto curiosi 🙂 Buona giornata e Buon Inizio anno!

    • gennaio 5, 2019, 1:57 pm

      Anche io le trovo molto simpatiche e utili, un abbraccio!

  • Laura
    gennaio 4, 2019, 6:41 pm

    Ciao Valentina! Innanzitutto complimenti per la nomination, mi sembra un’iniziativa davvero interessante.
    Mi hanno molto colpito le tue risposte perché in quelle parole leggo il motivo per cui anche io ho deciso di aprire un blog.
    Ti seguo con piacere!

  • gennaio 7, 2019, 7:43 am

    Bellissima questa iniziativa! Un bel modo per far conoscere un pò meglio se stesse e le ragioni che hanno portato alla nascita del blog! Sono stata nominata anch’io settimana scorsa, appena ho tempo devo preparare anch’io le mie risposte!

    • gennaio 11, 2019, 2:16 pm

      Grazie Veronica, anche io trovo queste iniziative molto utili!! Leggerò volentieri poi le tue risposte 🙂

  • gennaio 8, 2019, 3:26 pm

    Mi piacciono tantissimo queste iniziative tra blogger! Aiutano a farci conoscere meglio e a far capire cosa ci ha spinto ad aprire un blog. Mi hai incuriosita molto con Singapore, non ci sono mai stata ma da come ne parli sembra proprio che abbia lasciato il segno. Penso proprio che darò un’occhiata al tuo itinerario di 3 giorni 🙂

    • gennaio 11, 2019, 2:09 pm

      Grazie Monica 🙂

      Singapore mi ha proprio affascinato!! Ti consiglio di visitarla perché merita davvero!

  • gennaio 9, 2019, 7:50 am

    E’ una bella iniziativa, devo trovare il tempo di scriverlo anche io, anzi grazie mille per la “candidatura”. E’ bello leggere di te, ho imparato a conoscerti meglio virtualemente e devo dire che mi trovo molto in sintonia con te. Se fossi qui di persona, come dire, a pelle, saresti un amica, abbiamo molte cose in comune! grande Valentina, continua così

    • gennaio 11, 2019, 2:01 pm

      Grazie Anna, a me piacciono molto queste iniziative 🙂 Chissà un giorno ci incontreremo in qualche parte del mondo e parleremo dei nostri viaggi 🙂

  • Alessandra
    gennaio 19, 2019, 12:51 pm

    Mi é piaciuto molto leggere le tue risposte. Anch’io come te amo perlustrare le città a piedi. Complimenti x le tue foto… Sono bellissime!

Lascia un commento